Clockwork Prince - Cassandra Clare Forse è il momento che io ammetta che non riuscirò mai a farmi piacere questa serie, è difficile digerire qualcosa quando non si può vedere l'autore ( Cassandra togli quella foto da Goodreads, sembri uno squalo pronto a saltare sulla sua preda! ) anche se nei primi lavori c'era qualcosa che salvavo, ora sta andando alla deriva. Pensavo che la Clare fosse una scrittrice di fanfiction, capace solo di plagiare ( non parlo solo di idee in senso generale, ma anche di pagine spiccicate uguali ad altri libri ) libri altrui, invece ora è diventata una scrittrice pure di Harmony.
Che dire, ma dov'è la Londra vittoriana? A qualcuno frega davvero di sapere quanti e quali libri la Clare ha letto scritti prima del periodo vittoriano? Cassandra cara, citarli uno per uno non ti fa sembrare più intellettuale ma casomai il contrario. Ci si portebbe domandare perché, dato che hai letto quei pilastri della letteratura, tu scriva ancora come una tredicenne. Avevo trovato, nelle prime pagine del primo libro, originale l'idea dell'epoca vittoriana ma poi era solo una scusa bella e buona per un prequel. Insomma, ogni tanto la Clare si ricorda che all'epoca le donne non davano del tu, non limonavano con tutti i passati, non giravano da sole, non stavano sole in camera con uno sconosciuto, non mettevano i pantaloni, non erano arroganti e sapute e invece Tessa è tutto questo e la scusa è che per gli Shadowhunters le cose funzionano diversamente. Cosa, scusa? Cioè che cavolo l'hai ambientata a fare nel periodo vittoriano se poi te ne freghi? E poi, anche se sappiamo tutti che Tessa diventerà/si rivelerà essere una Shadowhunter per ora NON lo è quindi per lei quelle regole valgono.
Non capisco poi, anche se a qualcuno è piaciuta la prima saga di Shadowhunters non siete stufi di leggere sempre le stesse cose? Si perché quests donna plagia sé stessa (oltre che gli altri!). Will/Jace che dice a Tessa/Clary oh non posso amarti quindi fingerò di odiarti, non vi ha rotto? E stava per ficcarci la classica limonata (no, non è ironico ma se avete letto il libro forse si ) tra fratello e sorella.. per favore. Oh certo, alla fin fine Clary e Jace non erano fratello e sorella, ops volevo dire Tessa e Nate! cavolo che confusione, questi libri sono così diversi non capisco perché li confondo!
Sopportavo Jem nel primo libro, ma qui? neanche lui. Conosci Tessa da quanto, tre mesi? ovviamente ha senso volerla sposare. Ma se sei così schifosamente altruista, e sai che 1) non arriverai a 20 anni 2) chi la sposa una Tessa usata poi? perchè la sposi comunque? Mah! L'amicizia tra parabatai poi è esilarante! Jace non sapeva neanche che Alec era gay nell'altro libro, alla faccia di essere come fratelli, dirsi tutto e vivere uno per l'altro! E qui? Will e Jem ci provano con la stessa donna ma l'altro non ne sa niente (ok, londra vittoriana e tutto però non ha il minimo senso!), Will che vuole togliere Jem dalle scatole per avere Tessa (fino alla morte, eh?) e Jem che accusa Will per la storia dell'oppio quando non ha niente a che fare con la sua malattia. Qualcuno poi crede che Tessa e Jem rimarrà canon? nessuno, vero? sappiamo tutti come ragiona la Clare quindi che gusto c'è a leggere un libro così prevedibile?
Il succo è: che succede in questo libro? Niente. Tessa limona Will, limona Jem, potendo prenderebbe anche qualcun altro visto che è una casta donna vittoriana ma gli uomini del libro sono finiti (ma il bacio gay tra Magnus e Will avrà fatto la gioia di tutte le fangirl dello slash)
Prima o poi vorrei conoscere una motivazione logica per farsi piacere questo libro che non suoni come; Will/Jem/chiunque altro è bono e mi identifico con Tessa quindi me li farei tutti e due.