Clockwork Angel - Cassandra Clare 2.5/5
Cassandra Clare è una scrittrice di fanfiction, questo è difficile negarlo.
Il suo modo di scrivere nè è la prova, ma sopratutto lo prova come non riesce a staccarsi dai fandom che conosceva prima di scrivere questi libri (Harry Potter è solo uno dei tanti esempi, che abbia copiato parecchio dai libri della Rowling è risaputo da tutti ma non ha copiato solo da lì) e come riesce a caratterizzare i suoi personaggi solo superficialmente.
Parliamo di Tessa, che è inutile dirlo è la Mary Sue della storia, ovvero come la scrittrice vorrebbe essere all'interno della storia (con Clary neanche lo ha mai nascosto, le ha pure dato il suo stesso nome). Non poteva essere semplicemente una Nascosta o una Shadowhunters, come Clary non poteva essere semplicemente una cacciatrice, Tessa deve essere qualcosa che nessuno sa bene cos'è ma è comunque molto ma molto pià ganzo di qualsiasi altra cosa ci sia nel libro.
I personaggi sono un pò troppo stereotipati, ma la Clare viene da un passato di scrittrice di fanfiction quindi immagino ci sia poco da fare, ed ovviamente sono tutti (tranne i personaggi antipatici alla protagonista) descritti come splendidi come riassume Tessa in una frase chiave del libro tutto ciò che conta è essere meravigliosamente belli: "Non mi sembra che valga tanto la pena vivere a lungo, se si deve avere quell'aspetto."
Will è l'emblema del principe azzurro, sfacciatamente bello, il più forte del gruppo, che snobba la ragazza descritta come la più bella (Jessamine, altro nome orrendo) ma passa da don giovanni ad innamorato quando arriva la protagonista. Si perchè Tessa sarà anche descritta come una ragazza normale, con vita larga e una bella fetta di piede però tu guarda fa cadere tutti ai suoi piedi.
Jessamine ha tutto il mio amore, solo per il fatto che è l'unica non zerbino di tutto il gruppo. Essendo troppo bella e non vedendo di buon occhio nè Will nè Tessa ovviamente viene dalla Clare sempre messa in cattiva luce (Se aveva sperato di stuzzicare Will, non funzionò;
tanto valeva che non avesse parlato, vista l'attenzione che lui le rivolse) per fare la parte della strega cattiva. Ma davvero crede che ogni donna abbia bisogno di una rivale in amore più bella per dimostrare di valere qualcosa?

Magari sono solo io ma credo che la storia abbia qualche potenziale, ma la Clare dovrebbe iniziare a fare 1)piazza pulita di tutto quello che ha copiato a destra e manca e iniziare a scrivere qualcosa di davvero suo (forse rimarrebbe ben poco) 2) evitare di mettere nella protagonista della storia tutto quello che le vuole essere e che le piace, la protagonista non è lei (grazie al cielo) e le Mary Sue non piacciono (quasi) a nessuno 3) smetterla di scrivere libri di shadowhunters, perché se davvero è una scrittrice può lavorare ad altro e non continuare a scrivere un libro quando le idee sono finite e farlo solo perché infondo vende. Chi dice che i personaggi di questo libro sono praticamente gli stessi di quelli della vecchia serie di Shadowhunters non ha tutti i torti. Certo non sono la copia sputata (tranne Will e Jace, che tranne diverso colore di occhi/capelli sono copie sputate) ma sono comunque troppo simili. La storia poi è praticamente la stessa di Città di Ossa, e su questo non posso che sentirmi offesa come lettrice. La trama, una ragazza crede di essere normale finchè non scopre di avere dei poteri paranormali. Finisce in un istituto, si innamora di Jace, ops Will, c'è il triangolo amoroso tra lei, Jace.. ops volevo dire Will e un altro ragazzo, fine della storia. Completamente diverso da Città di Ossa, no?
E comunque, proprio come con Clary, chiamarlo triangolo è ridicolo dato che è fin troppo chiaro che Tessa non fa altro che parlare di Will, di quanto Will è bello, di che ciglia lunghe ha, di come vorrebbe saltargli adosso.. altro che triangolo, sappiamo tutti come andrà a finire.
Parlando della storia d'amore, non so niente della vita privata della Clare ma ne sa qualcosa di una storia d'amore normale? Tessa si innamora di Will, non certo per il suo bel carattere dato che lui alterna baci improvvisi ad offese verso di lei ed è l'unico che la tratta male. Allora, o la ragazza è masochista oppure Will le piace solo perché è bello (come ricorda ogni tre righe, ogni volta che pensa a Will l'unica cosa che riesce a dire è quanto è meravigliosamente bello) allora perché si scandalizza tanto quando lui le dice che non è serio con lei? Ovviamente sappiamo tutti che l'eroe innamorato e tormentato, che nasconde il suo amore alla sua bella solo per proteggerla da sé stesso è un classico dei libri d'amore quindi faremo finta di non aver capito tutto e anticipato già la trama dei prossimi sei.. em del prossimo libro!
Cara Clare, ma ti importa davvero solo di far soldi? Ho capito che ne stai facendo molti con questa saga ma non è davvero ora di inventarti qualcosa di tuo.. ops volevo dire nuovo.