tyene

"all good things are wild and free"

Allegiant  - Veronica Roth

Non ho visto i personaggi secondari per niente, non ho sentito le motivazioni per le fazioni che volevo sentire ma solo discorsi assurdi sulla genetica, e ho trovato il finale forzato. Insomma, sono delusa.

Source: http://weheartit.com
"“The story so far:
In the beginning the Universe was created.
This has made a lot of people very angry and been widely regarded as a bad move.”
― Douglas Adams, The Restaurant at the End of the Universe"

Shadow Kiss (Vampire Academy, #3)

Shadow Kiss (Vampire Academy, #3) - Richelle Mead
3.5/4
Alcuni pezzi di questo libro mi hanno fatto mettere le mani tra i capelli, lo ammetto. Un po' peggio dei precedenti, ma quattro stelle gliele do comunque anche se sarebbe più un tre e mezzo, perché in realtà si perde per me solo nel finale ma la maggior parte del libro poteva anche meritare un quattro.

Rose, Rose, Rose! perché sei così stupida? cioè finisci a dover sorvegliare Christian e non ti va bene? preferivi qualcuno di stronzo e che magari neanche conoscevi? ma lo hai un cervello o la testa è sul tuo collo solo per bellezza? Ovviamente te lo deve dire Adrian che Christian e Lissa stanno SEMPRE assieme come se tu non avessi passato tutto il tempo nel libro prima di questo a lamentarti proprio di questa cosa. Mamma mia quanto sei stupida.
Deve dirle Dimitri che come guardiani di Lissa entrambi non si riuscirebbero mai a vedersi perché, tu guarda, si alternerebbero nei turni quindi non starebbero insieme MAI. Rose, ti avevo un po' rivalutata dopo l'ultimo libro ma qui ti sei schiantata al suolo definitivamente.

Ci prova con Adrian sapendo che non lo ama, ma lo usa per avere soldi e non gli importa un bel niente di lui. Infatti lo tratta male tutto il libro, credendo subito alle storie negative che girano su di lui quando lei è la prima che dovrebbe aver capito ormai quanto poco ci vuole a mettere in giro una notizia falsa su qualcuno e rovinargli la reputazione. Invece no! Quando qualcuno parla male di lei la povera Rose è la vittima mentre quando qualcuno parla male degli altri è semplicemente la verità. Mi ha stupito che anche Christian fosse d'accordo con lei in questo, visto che proprio anche Christian è messo in un angolo per via di una reputazione cattiva che non si è fatto da solo.
L'unica scusa di Rose per essere sempre stata così odiosa era: amo Lissa, è la mia migliore amica farei di tutto per lei. Peccato che ora non ha nemmeno questa.

Si perché lei direbbe tutto a Lissa solo che non le dice mai niente. Vogliono farla sposare con Adrian? beh non diciamoglielo. Rose vede i fantasmi? no non diciamoglielo. Pensa che sia colpa di Lissa? no decisamente questo non si dice. Si innamora di Dimitri? no nemmeno questo ovviamente. E poi è stupita quando Lissa se la prende con lei (probabilmente l'unica cosa buona fatta da lagna Lissa in tre libri) perché non le ha detto niente. Lissa è una piattola ma almeno con Rose è sempre stata sincera, Rose non può dire la stessa cosa. Ed infatti alla fin fine la abbandona scegliendo Dimitri a lei, quando è tutto il tempo che dice che sarà sempre con Lissa, la aiuterà sempre, non la mollerà mai eccetra. A me sembra che Rose se ne approfitti solo dei Moroi che ha intorno, Lissa per prima ma anche Adrian dopo, ma che lei sia la paladina della bontà mi fa proprio ridere cioè quando lo ha detto morivo dal ridere . Quando mai hai pensato agli altri?! L'aver mollato Lissa dimostra che stavi con lei solo perché non avevi scelta e lei era la tua opzione migliore, quando hai potuto te ne sei andata! Ipocrisia portami via.

Christian mi piace solo quando non è con Lissa, quando è con lei è un'altra persona completamente e proprio no. Adrian mi piace ma non c'è mai e c'è solo quando Rose vuole un nuovo pretendente alla sua incredibile lunga lista (un po' troppo lunga per qualsisi YA ormai direi).
Non mi piace molto la piega che sta prendendo la saga ora, spero e prego che si riprenda nel prossimo.

Frostbite (Vampire Academy, #2)

Frostbite (Vampire Academy, #2) - Richelle Mead Non credevo avrei amato questa saga così tanto, ma per ora mi ha proprio preso! Ed a parte l'odioso riassunto dell'inizio del libro direi che questo secondo capitolo mi ha preso ed ha subito ingranato prima del predecessore.
Le mie simpatie sono di poco cambiate, principalmente rimango delle idee del primo volume: Lissa è odiosa, veramente non riesco a soffrirla. E' la principessina, ricca e viziata ultima della sua stirpe. Ha Rose, amica del cuore da sempre, che non fa altro che usare e buttare via secondo i propri comodi. Le serve? benissimo allora va da lei e le spiattella tutti i fatti propri aspettandosi che Rose abbia le soluzioni o che la possa comunque consolare. Non le serve? allora non le parla e non la cerca neppure. Il massimo lo ha toccato quando sapeva che Rose si era fatta male per via del pugno che le aveva dato la madre ma dice lei stessa di non essere neanche venuta a cercarla, perché tanto che poteva mai essere? Insomma non le importava. Se io sapessi che la mia migliore amica, ma anche senza scomodare la migliore amica! se qualsiasi mia amica stesse male ed io lo venissi a sapere mi farei sentire di corsa!
Lei invece conosce Christian e boom! sono subito piccioncini. L'unica nota di interesse della loro storia è stato quando hanno litigato, almeno è successo qualcosa in Paradiso. Christian è un personaggio più interessante di lei, ma a forza di starle appiccicato ormai sta diventando noioso anche lui nel suo non fare niente.
Rose è nettamente migliorata, almeno in questo libro non l'ho trovata forzata ed odiosa, ed è riuscita anche a starmi simpatica in certi punti. Certo si comporta spesso come una bambina ma infondo ci sta in una 17enne, ed è anche vero che la lovestory con Dimitri sta prendendo la via della banalità ma gli posso perdonare anche questo per ora.
Mi dispiace per la morte di Mason, perché è fin troppo evidente che è morto solo per non dover separare Rose e Dimistri. Ed è anche triste che il giorno dopo praticamrnte lei baci Dimitri. Ok Mason non lo hai mai amato ma lo hai illuso, e non credo che Mason sarebbe tornato dentro la casa per proteggere chiunque altro di loro a parte Rose quindi magari un po' di lutto almeno per un mesetto potevi tenerlo.
Adrian è un personaggio interessante, vedremo come verrà sviluppato. Almeno lui dimostra che avere lo spirito non significa essere una palla al piede lagnosa come è Lissa.

Vampire Academy (Vampire Academy, #1)

Vampire Academy (Vampire Academy, #1) - Richelle Mead Ammetto di essere stata un po' riluttante a leggere questo libro perché la parola "vampiro" ormai mi fa pensare a Twilight ed a tutti quei cloni nati negli anni successivi. Invece non ha niente a che fare con quei libri, e la cosa è positiva per me. Oltretutto mi era stato consigliato da mezzo mondo questo libro quindi era proprio il caso lo leggessi.

Una cosa che non ho effettivamente mai capito è: era necessario che fossero proprio vampiri? No perché la protagonista è una Dhamphir, cioè un incrocio tra vampiro ed umano, e la migliore amica è un Moroi cioè un vampiro puro.. si e quindi? c'entra qualche cosa con la trama? perché se alla fine erano umane o semplicemente dotate di poteri magici così potevamo toglierci i vampiri di dosso? perché sembra una scusa solo per fare soldi perché la parola "vampiri" attira fiotti di ragazzine ultimamente. Ok Lissa ogni tanto morde qualcuno, ma se anche tagliavano questa cosa e la dipendenza dal sangue moroi non sarebbe cambiato assolutamente nulla dalla trama.

Uhm i personaggi. Rose è partita insopportabile, è migliorata un pochetto alla fine del libro ma l'ho trovata comunque insopportabile. La scrittrice fa di tutto, ed intendo proprio di tutto, per farla passare agli occhi dei lettori come la ganza, bellissima, ammiratissima e da ammirare... però per me fallisce su tutta la linea. Insomma dare della "bastarda fascista" alla maestra d'asilo denota che a) hai dei genitori di merda b) sei una maleducata, e no non fai la figa perché offendi la maestra e non passi nemmeno per trasgressiva ai miei occhi sei solo sfigata.
Parliamo della sua troiaggine? insomma è vergine ma si fa tutti? ma in che mondo vive la scrittrice? ovviamente i ragazzi ci stanno a palpare e sbaciucchiare una ragazza ma lei non vuole andare fino in fondo. Allora scusa perché ti metti nuda sopra di loro? io non capisco, vuole farla passare per troia perché pensa che troia = voluta dai ragazzi = personaggio fantastico... seee! però non vuole che si troia davvero quindi... sorpresa! sarai vergine! ma chi ci crede? fai pace col cervello! Addirittura l'amica del cuore, che sembra una santa scesa dal cielo, è andata più in là di lei. Insomma la cosa non è coerente con il personaggio, non ha assolutamente nessun senso.
Lissa è una palla al piede, ho odiato soprattutto l'uscita dell'autolesionismo. Contando quanto poi l'autolesionismo sia di moda tra le giovanissime ora io avrei evitato. Comunque sembra non riuscire a combinare niente da sola, e la cosa mi irrita terribilmente.
Dimitri poteva essere un personaggio interessante, ma di lui non ci hanno detto poi molto, stessa cosa vale per Christian anche di lui non ci hanno detto molto. Un buon inizio di seria comunque, la trama era abbastanza interessante anche se alcune cose erano campate in aria. La copertina sia italiana che originale è completamente sbagliata, fa pensare ad un libro appunto per 12enni quando invece non è una cavolata completa.
The Remains of the Day - Kazuo Ishiguro
"Quel che resta del giorno" è un libro strano.
All'inizio è quasi impossibile essere in sintonia con il suo personaggio principale, io ho passato un quarto de libro a storcere il naso davanti alle reazioni di Stevens. Riuscivo più facilmente ad immedesimarmi con i personaggi di contorno che con lui, anche perché non mi immedesimavo nel suo difendere in maniera così leale il suo datore di lavoro che io vedevo da subito in un certo torto. Ma poi lentamente mi sono ritrovata perfettamente immedesimata con Stevens. Lo capivo, finalmente. Forse per il modo di scrivere di Ishiguro o forse perché i suoi libri sono tutti un po' così, partono in maniera lenta ma poi ti assorbono completamente.
Obsidian  - Jennifer L. Armentrout, Sara Reggiani Ok allora, essendomi stato consigliato come "bellissimo!" devo ammettere che questo libro mi ha un po' deluso. Non so se sono io che inizio a trovare tutti i libri young adult uguali e che quindi non riesco a farmi sorprendere da nessuno ma non mi ha detto moltissimo.
Credo che la saga potrebbe diventare interessante, ma per ora non è decollata.
Partiamo con la protagonista e diciamolo senza giri di parole: Kathy è odiosa. Non è neanche colpa tua Kathy, lo sono il 90% delle protagoniste di libri young adult. Altra cosa che però non tutte hanno, Kathy è sempre arrapata. Ma non per scherzo! Vede Daemon e rimane a sbavare cinque minuti, lui le si avvicina e lei si arrapa, la guarda e lei idem, insomma dopo un po' direi che anche il lettore più fesso avrà capito che lui ha addominali fantastici, splendidi occhi verdi e compagnia... basta! Infatti sono stata contenta quando a) Simon le fa capire che in pratica passa per la ragazza facile, che Daemon si è fatto e che ora si faranno tutti b) Daemon la bacia ed a momenti vanno al sodo e Kathy si sente un po' troietta (wow Kathy fino a tre secondi prima lo odiavi ed ora te lo faresti, fai pace col cervello!).
Altra cosa insopportabile: Kathy parla sempre di quel suo maledetto blog. Non vuole che NESSUNO sappia del suo blog ma a) ne parla davanti a tutti b) apre video recensioni di sé stessa fatte in quel blog quando Daemon è dietro di lei e poi: "non guardare!!!1" ma chi vuoi prendere in giro? hai girato quel cavolo di video ieri, perché lo hai aperto se non per farlo vedere a lui? davvero Kathy a nessuno frega niente se sei una nerd che ama leggere, questo non mi fa immedesimare con una come te!.

I personaggi a parte Kathy... aspetta esistono? le due amiche le ignoriamo perché sono lì solo per fare le amiche umane da cui Kathy va a parlare di alieni senza potergliene in realtà parlare. C'è Daemon che..va beh il nome è un programma, ma veramente dove siamo su vampire diaries? un nome normale non si poteva?. Daemon comunque che principalmente è lì solo per fare il figo da paura, punto. Dee che ha il nome di un cerbiatto e sembra uscita da bambi, sa che la gente viene uccisa se si avvicina a lei ma si avvicina comunque a Kathy quindi io devo ancora capire se è solo stupida (e purtroppo alcune volte lo sembra) o se vuole solo vedere Kathy ridotta ad una polpetta. Matthew all'inizio sembrava un personaggio interessante, ma poi chi ne ha parlato più? come gli altri tre, semplicemente abbandonati. Bene. Cioè no, male! molto male.
In alcuni pezzi sembra un po' twilight, e dato che a me twilight non piace ho storto il naso. Odio paragonare un libro ad un altro ma certo il pezzo in cui la salva da una macchina che la vuole arrotare, lui che nella sua forma originale (tu guarda!) luccica, il fatto che gli alieni abbiano super poter personalizzati e che lui la ami ma la voglia allontanare all'inizio per proteggerla e per proteggere la sua famiglia sa di visto, rivisto e twilight.

<< Se qualche tempo fa qualcuno mi avesse detto che un giorno mi sarei ritrovata nella stessa stanza con una dozzina di alieni gli avrei detto di smettere di drogarsi>> : la stessa cosa sarebbe successa a me se qualcuno mi avesse detto che avrei letto un libro su alieni luccicanti. Si perché ormai non importa che tu sia vampiro, zombie o alieno alla fin fine sono tutti strafighi e con super poter quindi chiamali come vuoi la storia è sempre quella. Pensavo che con gli alieni ci sarebbe stato qualche cosa di nuovo, perché wow gli alieni non li aveva ancora tirati fuori nessuno (ed hanno provato pure con i troll e gli zombie, quindi hanno provato proprio TUTTO) invece no, la musica è sempre la stessa.
La settima onda - Daniel Glattauer, Leonella Basiglini In realtà mi ha annoiato parecchio, sarà perché il finale era troppo scontato, sarà perché neanche il primo libro mi aveva preso troppo. L'idea di base è originale, il primo libro si salvava principalmente grazie al finale che non ti aspetti proprio per questo "La settima onda" mi cade un po' per via del finale un po' troppo banale. Comunque un libro che si legge per passare un po' di tempo.

十個詞彙裡的中國 (China in Ten Words)

十個詞彙裡的中國 (China in Ten Words) - Yu Hua, 余華
<< Si può dire che la Cina di oggi sia un paese con enormi disparità, è come se ci muovessimo in una realtà di luci rosse e sfarzo da una parte e macerie e rovine dall’altra. Per dirla altrimenti, è come se fossimo seduti in un teatro bizzarro dove, contemporaneamente, vanno in scena una commedia su una metà del palco e una tragedia sull’altra.>>
The Lost Hero - Rick Riordan, Joshua Swanson Onestamente... pensavo meglio.
Questa storia degli dei che da greci a romani cambiano personalità sinceramente mi sembra una grande cagata, ecco l'ho detto. Jason non è un eroe incisivo come Percy a mio parere, perché assomiglia troppo al classico stereotipo dell'eroe da libro romantico young-adult (biondo, coraggioso, un po' sulle sue, con un passato tragico e con la ragazza già appioppata addosso) per piacermi davvero. Probabilmente Rick Riordan voleva trasmettermi un messaggio tipo: "guarda come è figo questo figlio di Zeus!" quando io sono riuscita solo a pensare "mah, come personaggi sono più interessanti gli altri due piuttosto".
Spero questa saga continui meglio di come è cominciata, perché sembra tutti l'abbiano amata ma a me per ora non dice poi molto.
Crossed - Ally Condie
Devo avere qualche problema perché trovo che l'unica cosa interessante di Cassia sia che abbiamo lo stesso colore preferito (il verde) per il resto è anonima e sopratutto noiosissima. Ky non mi ispira niente, preferisco Xander a lui e questo la dice lunga dato che la scrittrice fa di tutto per far preferire al lettore il personaggio che ha già destinato alla sua protagonista (infatti Xander in questo libro c'è per due pagine).
Ammetto di aver trovato questo libro di una noia mortale, tanto che ho dovuto abbandonarlo per un po' e riprenderlo. Cosa che ammetto non mi ha aiutato molto, quando l'ho ripreso quasi me lo ero dimenticata tutto ed erano passate solo un paio di settimane questo la dice lunga su quanto mi abbia preso.
Il personaggio a mio avviso più interessante, Vick, muore subito ed in maniera assurda cosa che non mi ha fatto alzare l'amore per questo libro.
Forse è anche colpa del fatto che "Matched" mi era piaciuto davvero tanto e questo seguito non è affatto alla sua altezza. Poi non mi piace che si sveli pochissimo della trama, in pratica è un'allegra scampagnata questo libro. Ogni tanto si nomina il segreto di Xander, che poi non svelano se non prima della fine del libro e che non è la bomba eclatante che uno si poteva immaginare vista l'attesa e visto quante volte è stato nominato (insomma cose come "xander è una donna!" avrebbero fatto molto più effetto XD).
Comunque ho faticato a finirlo, non so se leggerò mai il finale della trilogia.
Geisha, a Life - Rande Brown, Mineko Iwasaki 3,5/5

Ho iniziato a leggere questo libro perché ho adorato "Memorie di una Geisha" di Arthur Golden, che si è rifatto proprio alla storia di Mineko Iwasaki. Di "Memorie di una Geisha" questo libro non ha poi molto, e per quanto la Iwasaki si sia lamentata per come Golden abbia stravolto la sua vita (in effetti Mineko ha davvero poco da spartire con Sayuri) io trovo il libro di Golden molto più d'impatto di questo.
In alcuni punti ci racconta cos'è l'essere una geisha e che cosa comporta, la maggior parte del tempo però sembra preoccuparsi di dire che essere una geisha non vuol dire essere prostitute, che lei era la più popolare della sua generazione, che tutti la invidiavano e che non sapeva accendere un fornello. Neanche il suo matrimonio alla fine me l'ha fatta rivalutare, insomma sposare un uomo conosciuto da meno di un mese a ventinove anni solo perché: "volevo avere dei figli!" non mi fa esattamente rivalutare una persona.
Oltretutto mi era sembrato di capire che Mineko Iwasaki si fosse lamentata con Golden, portandolo anche in tribunale, perché l'aveva citata nel suo libro rendendo chiaro a tutti di aver infranto le leggi non scritte che impediscono di parlare di quel mondo a chi non ne fa parte. Allora perché scrivere poi un libro lei? non ha senso! nessuno pensava che "Memorie di una Geisha" fosse la sua storia, anche se Golden ha preso molto spunto dalla sua vita personale ma non ha intervistato solo lei per scrivere il suo libro. Alla fin fine piacevole da leggere, però non mi ha lasciato il segno di "Memorie di una Geisha".

Sogni di sangue

Sogni di sangue - Lorenza Ghinelli
Banale e noioso, quasi rivoglio indietro il tempo buttato via a leggerlo. La storia non sa di niente, i protagonisti non sanno di niente tanto che alla fine uno non sa se tifare per i due bulli (che l'autore tenta e ritenta di farci passare per semplici amici del bullo, ma che non fermano mai "l'amico" quando cerca di fare del male agli altri e lo spalleggiano sempre... insomma sono sullo stesso livello) o per il ragazzino bullato, tanto sono noiosi tutti e tre.
L'argomento principale del libro sono gli scarafaggi, questo da solo dovrebbe far capire quanto sia interessante.
Newton Compton mi aspettavo di meglio da te!
Gens Arcana - Cecilia Randall
Non era quello che mi aspettavo, e lo dico in male.
Mi sembra che principalmente la storia giri attorno ad un triangolo amoroso di cui a me non fregava assolutamente niente (il personaggio di Selvaggia è spesso tremendamente fastidioso e stereotipato), l'evoluzione dei personaggi è un pò strana poi. Voglio dire Valiano passa da incapace a super potente senza che quasi sembri importargliene poi molto, Manete da bastardo epico e coccoloso in pure meno.
Il libro poi poteva essere risolto pure meglio in almeno 300 pagine in meno.
Delusa, mi aspettavo di meglio ed è la seconda cantonata che prendo con la Randall quindi con lei direi che ho chiuso.
Clockwork Princess - Cassandra Clare Avvertenze; recensione un pò acida di una lettrice delusa, leggere a vostro rischio e pericolo (e prendete l'ironia nel verso giusto, dai ù.ù)

Il libro non mi è piaciuto, ma i motivi per cui non mi è piaciuto NON sono questi due;
a) volevo che tessa si mettesse con o will o jem
assolutamente NO, non ho mai visto tessa con nessuno di loro due ed anzi speravo finisse da sola
b) volevo che jem/will morisse
ma proprio no, volevo che entrambi fossero felici e possibilmente senza tessa o che almeno uno dei due la scampasse.


“You know that feeling,” she said, “when you are reading a book, and you know that it is going to be a tragedy; you can feel the cold and darkness coming, see the net drawing close around the characters who live and breathe on the pages. But you are tied to the story as if being dragged behind a carriage, and you cannot let go or turn the course aside.”

Il riassunto di questo libro è delusione.

Tessa, Tessa, sei consapevole di essere una delle più grandi Mary Sue mai scritte vero? Allora sei figlia di una Shadowhunter che non sapeva di esserlo (cioè esistono modi in cui gli stregoni possono fare di TUTTO ma non cercare una bambina scomparsa, tutto questo ha molto molto senso.. davvero!) e un demone superiore, neanche Magnus può vantarsi di tanto insomma. Non hai i segni tipici degli stregoni perché.. sei più una Shadowhunter che un demone! No, non fate quella faccia! Come dite? i demoni e gli shadowhunters danno figli morti? Ma Tessa no! perché la madre non aveva marchi! torna tutto no? dato che la madre NON sapeva di avere sangue di angelo è come se non lo avesse affatto ed al demone fa un baffo. Tutto torna #sarcasm
Quindi capiamo insieme: Tessa è immortale come gli stregoni, ha addirittura l'abilità di cambiare aspetto cosa che gli stregoni generalmente non hanno, però può fare figli, non ha nessun marchio degli stregoni che rovini la sua figaggine ed è in parte demone e in parte angelo. Insomma, solo bonus e nessun malus! Sembra uscita dalla scheda di un personaggio scritto da una bimbaminkia di 11 anni.
Poi ci ricordiamo tutti che Tessa DOVEVA scegliere? ricordiamo il book trailer vero? "tutti dovranno scegliere" si, tutti TRANNE la Mary Sue ovviamente. Come è profondo il tuo amore Tessa, mia cara. Scegli Jem perché lo ami, vero? non perché lui ti ha chiesto per primo di sposarlo ovviamente. Strano che poi quando è morente e Will arriva da te dicendoti che Jem è morto te lo fai direttamente senza il minimo problema con come scusa "ma io ti amo!" (e qui bisognerebbe citare "se ami due persone contemporaneamente non ne ami veramente nessuna delle due") , e quando Jem è un fratello silente beh, ovviamente non lo vuoi più perché si sa che a te interessa solo il bel faccino Tessa cara. Ma quando Will muore e Jem torna "normale" che fai ? "Oh Jem, ti ho sempre amato!" SDENG.

Parliamo di Gabriel: a me è sempre piaciuto più di Gideon, perché Gideon è.. troppo buono! e poi non mi è piaciuto come abbia abbandonato la famiglia nel momento del bisogno giusto per non disonorare te stesso. Ok tuo padre è un bastardo ma tuo fratello? e comunque non potresti provare a ragionarci? devi proprio fuggire?
La visione che Cassie ha di Gabriel è quanto meno schizofrenica. Prima lo critica tramite Gideon perché non uccide abbastanza velocemente suo padre e poi tramite Will e miss-simpatia-Tessa quando è stato veloce ad ucciderlo. Insomma, pronto? solo perché lui ha sottolineato tutto quello che il fandom pensa, cioè che Tessa è una t.. ah no, non quello! che per un morente come Jem sposare Tessa non è una gran furbata. Poi ok che Benedict è un mostro ma scusa tanto Gideon è pur sempre il padre! non tutti sono veloci come te a dimenticarsi di una cosa del genere (tra parentesi, Sophie che dice a Gideon "il dolore di perdere un padre dovresti poterlo provare" ma che azz dici? lui famiglia e baracca l'aveva abbandonata un pezzo fa! di sicuro ora non voglio vederlo piangere per la famiglia!) .
Jem poi, Jem! perché parli sempre in cinese? dopo la dichiarazione di Magnus Cassie c'ha preso gusto ad usare tutte le lingue possibili ed immaginabili? e Tessa spesso lo capisce anche! cioè vi conoscete da quanto e già sai il cinese? sai che la gente ci mette anni e ancora non lo sa bene? ma tu sei troppo avanti Tessa! Infatti sono stata felice quando Jem ha chiesto di Will appena ferito e non di te, tiè insomma.
Tessa comunque a volte è meno stupida di Jem. Jem, perché non diventi vampiro? la storia del sole è ridicola. Insomma, stai morendo dici e ridici -vorrei stare per sempre con te!- e Tessa è pure immortale ma no! se no non sarei più parabatai di Will quindi niente vampiro. O meglio, visto il finale avrei dovuto immaginarmelo che non diventava vampiro perché Cassie aveva in serbo qualcosa di meglio per lui.

E Woosley Scott ?
Come fate ad odiarlo se dice solo la pure e semplice verità?

Woolsey snorted. “And that doesn’t tell you anything, little Shadowhunter? Is it really worth all this, just to stretch your friend’s life out another few months, another year? He will die anyway. And the sooner he dies, the sooner you can have his fiancée, the one you’re in love with.”

Ma dai, è verissimo e lo sappiamo tutti. Come si fa ad amare due persone contemporaneamente? è logico che Tessa uno dei due non lo ama e sta solo giocando con entrambi.Parliamo dell'amicizia Jem/Will? cioè Will, Jem ti dice - non cercare una cura per me- e tu lo fai? ma che razza di amico sei? E anche il fatto che alla fine fosse veramente fratello Zaccaria, lo sapevamo tutti no? è un colpo di scena al livello di RAB su Harry Potter: ovvero tutto il fandom lo aveva indovinato.

Currently reading

Cercando Alaska (Brossura)
John Green, L. Celi
L'occhio del mondo (La Ruota del Tempo, #1)
Robert Jordan, Gaetano Luigi Staffilano
Blood Promise (Vampire Academy, #4)
Richelle Mead